Vademecum per l’affido

Nella decisione di accogliere un minore in famiglia non si pensa a tutta una serie di aspetti, che incidono nella quotidianità degli affidatari sotto diversi profili giuridici e che da soli spesso non sono in grado di risolvere. In quasi nessun caso si affrontano all’inizio le problematiche fiscali, previdenziali, assistenziali.

Così gli affidatari si accorgono solo dopo che, oltre all’aspetto educativo, oltre ad aprire le porte e il cuore della famiglia ad un’altra persona, ci si deve occupare di questioni di cui spesso nemmeno gli esperti in materia fiscale o previdenziale hanno una conoscenza specifica.

Abbiamo pensato, quindi, ad una guida dove sia possibile trovare alcune indicazioni per chiarirsi le idee in materia e risolvere i problemi che si presentano nella vita quotidiana da genitori affidatari.

Quello che però vogliamo sottolineare è che le difficoltà che si possono incontrare nel cammino di una famiglia, sia con figli naturali che affidati, nulla tolgono alla ricchezza di un’esperienza che è emozionante, ricca di sorprese, ma che vale sempre la pena di provare con la consapevolezza che sarà un’avventura indimenticabile.

Se ci si apre, si scopre che è possibile condividere un pezzo di strada, un pezzo di cammino della nostra vita con altri, con bambini che non sono anagraficamente inscritti nel nostro albero genealogico, ma che possono avere bisogno di un “ramo” su cui posarsi e riposare o di una solida radice da cui trarre nutrimento per dare frutti a tempo debito.

Scarica il Vademecum per l’affido familiare completo