Una Vacanza per crescere insieme

Ringraziamo la Regione Toscana – Settore Welfare per l’ammissione al finanziamento del nostro progetto “Una Vacanza per crescere insieme”.

Famiglia Aperta quest’anno ha partecipato all’avviso pubblico del D.D.R. 10402/20 per la concessione di contributi finalizzati alla realizzazione di Campi estivi con pernottamento per promuovere il benessere psico-fisico di bambini/e e ragazzi/e di età compresa tra i 6 e i 18 anni.

Una vacanza per crescere insieme

Relazione sulle attività svolte

Il soggiorno estivo, che si è svolto al Campo estivo di Marina Bibbona per due settimane nel mese di luglio, ha avuto come elemento centrale l’aspetto ludico attraverso il quale è stato possibile fornire ai ragazzi opportunità e contesti in cui confrontarsi con i pari; ciò risulta fondamentale al fine di contribuire allo sviluppo e al consolidamento delle competenze socio-relazionali.

Le attività hanno quindi riguardato principalmente il contesto balneare, sia all’interno del camping che in altre zone della costa Livornese.

I ragazzi hanno partecipato a giochi in spiaggia, proposti dagli educatori, ed hanno partecipato attivamente a quelli degli animatori del villaggio, sempre rispettando le indicazioni delle norme sul Covid19.

Spiaggia

Sono state inoltre organizzate varie escursioni nei luoghi di principale interesse nei pressi del campeggi che hanno coinvolto tutti i ragazzi.

Camping

La Regione Toscana, con decreto dirigenziale  n. 14944 del 17/09/2020, ha riconosciuto al progetto di Famiglia Aperta un contributo di € 5.000,00

Campo estivo Marina Bibbona

Obbligo di trasparenza 2020

OBBLIGO DI TRASPARENZA

(Legge 4 agosto 2017, n.124 – articolo 1, commi 125-129.

Adempimento degli obblighi di trasparenza e di pubblicità)

L’anno appena trascorso non evidenzia modifiche sui tempi di erogazione.

Due sono i canali sui quali si indirizza l’attività dell’Associazione, nella sua collaborazione con le istituzioni pubbliche:

  1. il servizio svolto, mediante l’attività di professionisti (psicologi ed assistenti sociali), a vantaggio del funzionamento dei Centri Affidi di Pisa, Livorno, Bassa Val di Cecina e Val di Cornia;
  2. la conduzione della Comunità a dimensione familiare “Croce del sud”, che costituisce un esperimento da valere come base per l’adozione di buone prassi nelle strutture equivalenti (adulto di riferimento convivente, equipe professionale con rapporto 1 a 1 con i ragazzi ospiti e interventi dei volontari dell’associazione nella vita della comunità).

La nostra è un’associazione senza scopo di lucro che utilizza tutti i proventi per i fini istituzionali, intervenendo su progetti a favore dei ragazzi in difficoltà, anche se maggiorenni, ma usciti da periodi di affido senza rientrare nelle famiglie d’origine, caso sempre più frequente nelle esperienze ultime. soci e gli amministratori, i membri del Consiglio Direttivo e la Presidente, essendo volontari, non percepiscono nulla per la loro attività che, se fosse quantificabile ammonterebbe a più di metà delle uscite complessive.

Potete visualizzare e scaricare il documento ufficiale

 

 

 

 

 

 

 

Faamiglia Aperta_Obbigo di Trasparenza

Festa di laurea per Elisa

Elisa, tra tutti i ragazzi che sono state ospitati nel corso degli anni nella Casa Famiglia di Caprona, è stata la prima a raggiungere un traguardo importante: ha terminato con successo il suo percorso di Studi alla Facoltà di Psicologia dell’Università di Firenze.

La Casa Famiglia di Caprona ha organizzato una bella festa per condividere con Elisa l’obiettivo raggiunto: sono intervenuti anche gli educatori, Fabio e Antonella, che l’hanno accolta quando fece il suo ingresso da ragazzina e l’hanno guidata durante tutta la sua permanenza.

Elisa era emozionata, oltre che per la bella accoglienza (non mancavano cibi e dolci), anche quando ha letto la lettera della sua professoressa, che le ha fatto molti complimenti:

“sono io che desidero ringraziarti per avermi dato modo di conoscere un mondo non facile da contattare. Hai fatto un ottimo lavoro con responsabilità, pazienza e competenza. Ho visto in te un grande cambiamento da quando ci siamo conosciute durante il corso.  È veramente un gran piacere quando ci viene data la possibilità di fare un percorso della vita insieme.

Ti auguro ogni successo e di dare corpo ai tuoi sogni”

Prof.ssa S. G.
Department of Education, Languages, Intercultures,
Literatures and Psychology

Per i ragazzi presenti adesso nella Casa Famiglia è stata una bella testimonianza perché si sono resi conto che l’Associazione continua a seguirli anche dopo i 18 anni.

Un bel risultato per tutto il gruppo che ha collaborato alla sua crescita, ma non il solo: c’è un’altra ragazza, Angelica,  che sta frequentando l’Università adesso ed una, Blessing, che si è sposata e ha due bei bambini.

Per questo vale la pena di continuare ad impegnarsi!

 

 

Gruppo d’incontro per famiglie affidatarie

Dal mese di febbraio, e per tutto l’anno 2018, sarà riattivato il “Gruppo d’incontro per famiglie affidatarie“. Parteciperanno due operatori che da anni partecipano alle attività del Centro Affidi. In particolare si tratta di una psicologa e di un assistente sociale, che avranno il compito di facilitatori.
Presso il Centro Polivalente (in Via San Zeno, 17 – Pisa)

 

  • Lunedì 10 dicembre 2018
Nota – Per informazioni più dettagliate sul contenuto e le modalità degli incontri  è possibile contattare i numeri telefonici +39 328 7466090 –  +39 050 2200324 oppure scrivere a presidenza.famigliaaperta@gmail.com